Official Rat-Man Home Page

Leo incontra il Rat-Collezionista

Vi riportiamo, così come vissuta dal rat-collezionista Andrea Fedele, l’incontro con il venerabile Maestro Leo Ortolani…

BBBiiiiipppp
(il cuore batte forte durante gli istanti che passano interminabili)
Leo: “Chi è?”
io: “Cinzia e Tamara a rapporto!”
Leo: “Aaahh no… qua è Cantelli!”
io: “Ahah no, ma anche con Cantelli abbiamo un appuntamento…”
Leo: “Ahahah terzo piano!”

Queste sono le prime parole scambiate con il Venerabile.

In questi anni non ero mai riuscito a incontrarlo e conoscerlo: ci scrivevamo via mail.

Sono passati undici anni da quando comprai il mio primo Rat-Man “Il pozzo del desiderio!”, divenendo il mio Credo.

Sono stati undici anni di dura e meticolosa passione e ricerca che mi hanno portato a essere definito, dal buon Maurizio Clausi, “Il Rat-Collezionista”. Undici anni che sognavo questo incontro.

Sarò sempre grato a Leo per aver realizzato il mio sogno e per avermi dato l’opportunità di conoscerlo in veste privata, accogliendomi nel suo studio: un’emozione indescrivibile.

Per l’incontro ero in compagnia del mio grandissimo amico, e omonimo,  Andrea (per gli amici Tamara), anche lui grande Rattofilo.

Ad accoglierci, a sorpresa, c’era anche il grande Andrea Plazzi con il quale si è parlato di traduzione, con specifico riferimento a Rat-Man, e di tanto altro.

Il grande incontro: Andrea Plazzi, Andrea Fedele e Leo Ortolani

Lo studio è un ambiente molto accogliente dove il segno di Rat-Man è ben visibile ovunque, ma sono tangibili anche altri interessi per il mondo fumettistico  e cinematografico.

Dopo un reciproco scambio di doni (i nostri al sapore di mandorla, i suoi al sapore di Rat-Man… ancor più dolci!), Leo ha deciso di umiliare il Rat-Collezionista mostrandogli due enormi raTcoglitori: “soltanto” due, perché non c’è stato altro tempo.

Cosa contenevano questi raccoglitori? Forse la domanda corretta sarebbe quella contraria.

L’infinito signori… l’infinito e oltre!

I miei occhi hanno potuto ammirare svariate meraviglie Ortolaniane, ad esempio: alcune bozze colore per le copertine di Rat-Man Collection, Tutto Rat-Man e Rat-Man Color Special con le indicazioni per Larry, tavole e illustrazioni originali, fotocopie di disegni inediti donati da Leo agli amici più cari e le prime commissioni e lavori fatti da Leo in gioventù.

Neanche a dirlo, il tutto condito dai commenti ironici e le battute del Sommo.

A colloquio con Leo, nel suo studio

Alle prese con un raTcogliore

Tantissime sono state le cose che non conoscevo, mentre per quelle a me note sono stato più tempestivo di Leo nel ricordare i riferimenti.

Tante chicche per Rattofili verranno inserite nel Catalogo e non solo, ma intanto ecco qualche anteprima:

 

Illustrazione originale per l’introvabile “Cioppy t-shirt” realizzata per il Gruppo amici animali abbandonati (MI) nel 1999

 

 

Tavola originale per la copertina “prova” di Dylan Dog del 1994

C’è stato anche il tempo per qualche disegno.

Leo disegna per il mio amico Andrea qualcosa ispirata a Zoth, il biondo dio dei fulmini

 

 

Leo a lavoro nella sua scrivania

Ringrazio Leo per avermi concesso questo onore, porterò il ricordo di questa splendida giornata sempre nel mio cuore.

Riassunto della giornata

Rat-saluti a tutti,

 

Andrea Fedele

3 pensieri su “Leo incontra il Rat-Collezionista

  1. Pingback: Uscito Rat-Man 91 : Official Rat-Man Home Page

Lascia un commento

O