Official Rat-Man Home Page

Focus 12

La Squadra Segreta!

Pubblicato su…

  • Rat-Man 8 – Dic. 1996

    Rat-Man 8

  • Rat-Man Collection 4 – Dic. 1997
  • Rat-Man il mitico – Giu. 1999
  • Tutto Rat-Man 3 – Giu. 2002
  • Rat-Man Color Special 4 – Lug. 2005

I membri superstiti della Seconda Squadra Segreta si recano al funerale di Fulmine, dove viene dichiarato ufficialmente il nome anagrafico del supereroe defunto che è però diverso  da quello che Fulmine aveva rivelato a Rat-Man. Rat-Man riflette sull’episodio, ripensando al passato e tornando con la memoria a Kimmy.
Karpa e Tresh invece dopo il funerale vanno alla Tana, attirati in un imboscata degli uomini del Buffone; qui incontrano Lupo, che spara contro di loro, rivelando di essere il traditore della Squadra Segreta. Rat-Man arriva sul posto appena in tempo scagliandosi contro Lupo in un feroce combattimento. Proprio quando Rat-Man sta per essere massacrato, Cinzia interviene a salvare il suo amato portandolo in ospedale, dove c’è Tòpin ad attenderli.

Fantastic Four 87

Seconda parte della trilogia della Squadra Segreta.
Oltre a farci comprendere meglio le relazioni tra i membri della Seconda Squadra Segreta, in questo episodio ritroviamo due personaggi comparsi nelle prime due puntate di Rat-Man: Tòpin e Cinzia.

Copertina – La copertina de “La squadra segreta!” è ispirata a quella del Numero 87 di Fantastic Four.

Pag. 1 – La cattedrale abbandonata nella quale il Buffone ha installato la propria base è la stessa in cui furono attirati con l’inganno i membri della Prima Squadra Segreta, fatti a pezzi con una bomba termica.

Pag. 3 – In questa pagina scopriamo che il Buffone collabora con Valker.
La scatola che il Buffone mostra a Valker contiene gli occhi di Fulmine: grazie ad essi il Buffone riesce ad entrare coi suoi scagnozzi nella Tana, superando il dispositivo di scansione della retina.

Pag. 7 – La missione della Seconda Squadra Segreta è di uccidere Boda, il più feroce criminale del paese, che sarà freddato da Lupo.

Pag. 8 – Al funerale di Fulmine viene rivelato pubblicamente il suo nome: Vincent Cloe. Rat-Man, al quale Fulmine aveva rivelato la sua vera identità, capisce che qualcuno sta manovrando i membri della Seconda Squadra Segreta.

Pag. 11 – Rat-Man, grazie alle informazioni contenute nella lettera rubata a Lupo, scopre dove è ubicato l’appartamento di Fulmine e vi si reca per cercare delle informazioni; purtroppo l’appartamento è vuoto, dato che tutto ciò che era al suo interno è già stato sgombrato dal Governo. Rat-Man ripensa così a Kimmy, e ai momenti trascorsi con lei.

Pag. 14 – Karpa e Tresh, un’ora dopo il funerale di Fulmine, si recano alla Tana.

Pag. 16 – Gli eventi a cui Rat-Man fa riferimento nella sesta vignetta saranno narrati 6 anni più tardi ne “Il ritorno degli eroi!”

Pag. 17 – Lupo rivela di essere il traditore della Seconda Squadra Segreta e poi spara a Karpa e a Tresh.

Pag. 18 – Rat-Boy abbandona la Seconda Squadra Segreta per raggiungere Kimmy, oltre a non approvare il nuovo modo di agire concretizzatosi nell’omicidio di Boda.

La Seconda Squadra Segreta

Pag. 19 – Rat-Boy saluta i suoi compagni della Seconda Squadra Segreta.
Quando Lupo dice “Questo è un gruppo libero… Non sei il primo che se ne va…” si riferisce a Nottolo, cacciato dalla Squadra da Lupo e Valker.

Pag. 20 – Il dialogo tra Lupo e Valker nella sesta vignetta si riferisce agli avvenimenti che vedremo nella Saga del Clone.
“I dati per ricominciare una nuova vita” citati da Valker nella settima vignetta sono una nuova identità e una serie di contatti attraverso i quali, per esempio, Rat-Man avrebbe potuto cercare lavoro o un appartamento; essendo questi contatti dei collaboratori di Valker, l’uomo avrebbe sempre potuto tenerlo d’occhio. Però Rat-Man butta via la lettera e prende il treno per la Città Senza Nome, facendo così perdere involontariamente le proprie tracce.

Pag. 21 – Vassilli è un celebre (grazie anche alle strisce dell’Ultima Burba) amico di Leo, mentre Silvia era probabilmente la sua ragazza.

Pag. 22 – Kimmy osserva la strada dal balcone aspettando Rat-Boy, che ha appena deciso di andarsene… Dopo aver aspettato invano decide di rientrare, abbandonando ogni speranza che Rat-Boy (o meglio, chi si cela sotto la sua maschera) ritorni da lei.
Nel frattempo Deboroh getta la busta con l’identità fasulla che gli era stata assegnata dall’organizzazione di Valker, creandosi così una vita indipendente.

Pag. 28 – Nella settima vignetta compare Leo Ortolani, autoritrattosi mentre piange la morte di Rat-Man, proprio nel momento in cui il suo fumetto iniziava ad avere successo, evento che avrebbe causato la fine della sua carriera di fumettista.

Pag. 31 – La battuta di Tòpin nella seconda vignetta acquisisce significato se ricordiamo che Tòpin è orfano.
La cassetta di sicurezza era vuota, non perché Tòpin ha rubato il contenuto, come si potrebbe credere considerando la sua “onestà” ma perché, come si scoprirà ne “L’ultimo segreto”, Fulmine aveva inviato la stessa chiave anche a Kimmy Belland, che aveva già ritirato la lettera.


Personaggi

  • Buffone
  • Valker
  • Spettro/Kimmy Belland
  • Fulmine
  • Rat-Man
  • Tresh
  • Karpa
  • Lupo
  • Boda
  • Cinzia
  • Tòpin

Locations

  • Cattedrale abbandonata
  • Appartamento di Boda
  • Cimitero
  • Appartamento di Fulmine
  • Appartamento di Kimmy Belland
  • La Tana
  • Città Molto Grande
  • Ospedale